HRO2

HRO2 - PAGHE IN OUTSOURCING

Siamo ormai abituati a sentir parlare di payroll all’interno del tessuto aziendale. Ma nello specifico di cosa si tratta?

L’attività di payroll altro non è che l’elaborazione delle buste paga per i dipendenti ed i collaboratori di una azienda.

Affidare in outsourcing i servizi di payroll – esternalizzando la gestione di contributi e buste paga – richiede alle aziende di affidarsi ad un partner che si distingua per professionalità, competenza, ed innovazione, a garanzia della massima affidabilità.

Per questo motivo è nato il progetto HRO2 che ha come obiettivo quello di liberare le aziende da compiti di elaborazione e gestione del personale così da potersi dedicare completamente al proprio core-business.

Aemilia Worknet è oggi società leader nel settore, offrendo soluzioni di gestione dell’amministrazione del personale ad imprese nazionali ed internazionali.

Esercitando attività amministrative anche complesse, a favore dei Clienti con fabbisogni molto diversificati, Aemilia Worknet si fa carico del payroll andando oltre la semplice compilazione dei prospetti paga da fornire ai dipendenti (anche su portale a loro dedicato accedendo con singola password) mensilmente gestendo anche operazioni che necessitano di un forte livello di specializzazione.

Esternalizzare questa attività è dunque diventata, per molte realtà aziendali, una strategia vincente per almeno 3 motivi.

Il primo è quello del risparmio. Pensate a quanto può costare mantenere tale servizio all’interno dell’azienda:

  •   costo del personale (circa 30.000 euro l’anno per una risorsa);
  •   costo del software (circa 2.000,00 euro l’anno);
  •   assistenza informatica esterna (circa 500,00 euro l’anno);
  •   formazione del personale (circa 1.000,00 euro l’anno per gli aggiornamenti).

E se in prossimità delle scadenze il lavoratore si assenta per malattia, maternità o infortunio? Va sostituito!

Il secondo è che un servizio di payroll davvero efficiente è anche sinonimo di attenzione verso i propri dipendenti. Infatti, elaborare paghe, gestire ferie, turni e trasferte se affidati in outsourcing comportano un aumento della precisione e rapidità delle attività, nonché un drastico calo dei reclami da parte dei lavoratori, migliorando il clima aziendale e favorendo di conseguenza la produttività.

Il terzo è che la gestione in outsourcing non riguarda solamente la creazione della busta paga ma può riguardare anche il budget del personale, la gestione contributiva e fiscale, quella delle ferie, degli straordinari e delle trasferte potendo contare su un aggiornamento continuo dei dati.

Senza il peso dl payroll, crescono soddisfazione e produttività.

News dello studio

giu5

05/06/2020

DECRETO RILANCIO - PRINCIPALI DISPOSIZIONI PER IL LAVORO

In data 20 maggio 2020 è entrato in vigore il D.L. n. 34 del 19 maggio 2020, avente per oggetto misure urgenti in materia di salute, sostegno al lavoro e all’economia, nonché di politiche

mag3

03/05/2020

Rimborsi del 100% per proteggersi dal Covid

Per i dispositivi di protezione individuale il contributo è concesso solo su spese già effettuate alla data di invio della domanda e se le fatture sono state pagate in modalità tracciabile. Al

mag2

02/05/2020

COVID-19 Siglato il Protocollo per la sicurezza nelle aziende

A partire dal 4 maggio 2020, la ripresa delle attività produttive potrà avvenire solamente in presenza di condizioni che assicurino alle persone che lavorano adeguati livelli di protezione. E’