Imprenditoria femminile: dal 19 maggio le istanze per i richiedere i contributi a fondo perduto

Con un avviso datato 11 maggio il Ministero dello Sviluppo Economico (MISE) informa dell'apertura di un nuovo sportello per presentare le domande di agevolazione per l'imprenditoria femminile il cui soggetto gestore è Inviatalia.

In particolare, a sostegno dell’imprenditoria femminile il MISE ha rifinanziato con 200 milioni di euro le seguenti misure agevolative:

  • Imprese ON (Oltre Nuove Imprese a Tasso zero), a supporto:
    • della creazione di piccole e medie imprese; 
    • dell'auto imprenditoria;
  • Smart&Start, a supporto di startup e PMI innovative,

destinando per ciascuna linea di intervento cento milioni di euro.

Tutto ciò a completamento degli interventi previsti dal Piano nazionale di ripresa e resilienza, che ha stanziato per le misure in favore della creazione, sviluppo e consolidamento di imprese guidate da donne un ammontare complessivo di 400 milioni di euro.

Il Mise con Circolare del 4 maggio ha disposto che, a partire dal prossimo 19 maggio, potranno essere presentate le domande per le agevolazioni in esame.

Agevolazioni imprenditoria femminile: Imprese On

Ricordiamo che “ON – Oltre Nuove imprese a tasso zero” è l’incentivo per i giovani e per le donne che vogliono diventare imprenditori. Le agevolazioni sono valide in tutta Italia e prevedono un mix di finanziamento a tasso zero e contributo a fondo perduto per progetti d’impresa con spese fino a 3 milioni di euro, che può coprire fino al 90% delle spese totali ammissibili.

Agevolazioni imprenditoria femminile: Smart&Start

Smart&Start Italia finanzia le startup innovative costituite da non più di 60 mesi e iscritte alla sezione speciale del registro delle imprese.

Chi può chiedere un finanziamento:

  • startup innovative di piccola dimensione, costituite da non più di 60 mesi;
  • team di persone fisiche che vogliono costituire una startup innovativa in Italia, anche se residenti all’estero, o cittadini stranieri in possesso dello "startup Visa”;
  • imprese straniere che si impegnano a istituire almeno una sede sul territorio italiano.

I requisiti che qualificano un’impresa come "startup innovativa" sono indicati all’art. 25 del D.L. n. 179/2012.

Per approfondimenti sui requisiti consultare il sito startup.registroimprese.it.

In sintesi, si evidenzia che le misure Imprese ON e Smart&Start prevedono agevolazioni con:

  • finanziamenti a tasso zero; 
  • e contributi a fondo perduto.

Riguardo al Fondo impresa femminile sempre il 19 maggio alle ore 10 verrà aperto lo sportello online per l’invio delle domande di incentivo relative a nuove imprese o costituite da meno di 12 mesi.

Le agevolazioni in esame, verranno approfondite nel convegno riservato ai Clienti dello Studio che si terrà venerdì 27 maggio p.v. presso l'Hotel Cosmopolitan di Bologna.

Visualizza l’allegato (Circolare MISE)

Ultime Notizie

Una tantum 200 euro in busta paga: cosa fare

Con la busta paga di luglio 2022 i datori di lavoro, privati e pubblici, con esclusione dei datori di lavoro domestico, dovranno erogare direttamente ai propri dipendenti il bonus di 200 euro, esentasse. La misura, prevista dal Governo a favore delle famiglie per fronteggiare...

Mod. 770: Circolare richiesta documentale

In prossimità della scadenza relativa alla compilazione della dichiarazione dei sostituti d’imposta, in premessa si forniscono sintetiche informazioni circa le modalità inerenti alla compilazione delle due distinte dichiarazioni: Mod. 770/ SEMPLIFICATO...

Lavoratrici madri: disponibile on-line il modello per rassegnare le dimissioni n…

Il legislatore ha riconosciuto ai genitori lavoratori una particolare tutela nel caso in cui rassegnino le proprie dimissioni durante alcuni periodi di tempo considerati “protetti”. Questa forma di tutela dovrebbe scongiurare...

Mod. 730/2022: le scadenze, i conguagli e i controlli

Il sito dell'Agenzia delle entrate ha messo a disposizione il modello 730 precompilato, a partire dal 23 maggio. Trascorso il termine di 15 giorni, lo stesso può essere modificato, accettato ed inviato on...

Virus: non aprite le mail provenienti da hrservice@aemiliawork.net

Ci hanno avvisato che dall’account hrservice@aemiliawork.net vengono inviate mail contenenti un link da cui scaricare la documentazione. Avvisiamo che NON SONO MAIL CHE STIAMO INVIANDO NOI E MOLTO PROBABILMENTE SI TRATTA...

Permessi elettorali 2022: regole, assenze e busta paga

Domenica 12 giugno si vota per le amministrative e per cinque referendum abrogativi; rivediamo allora la disciplina dei permessi collegati alle assenze per attività elettorali, nell’ambito del rapporto di lavoro...

Decreto Aiuti: 200 euro una tantum, a chi spettano, come e quando

Il DL n. 50/2022 (c.d. Decreto Aiuti) ha introdotto, quale misura a sostegno dei consumatori, una indennità una tantum di 200 euro che i datori di lavoro dovranno riconoscere ai...

Bancomat: dal 30 giugno 2022 la sanzione per la mancata accettazione dei pagamen…

Sulla G.U. n. 100/2022 è stato pubblicato il DL n. 36 del 30/04/2022 che, tra le nuove disposizioni del PNRR, prevede l’anticipo al 30 giugno 2022 (in precedenza era il...

Bonus connettività: al via il voucher per aziende e professionisti

Il bonus connettività si allarga anche ai professionisti. Si parlerà anche di questa agevolazione nel convegno organizzato da Aemilia Worknet, venerdì 27 maggio alle ore 15:00 presso l’Hotel Cosmopolitan di Bologna. I professionisti...

Differimento degli adempimenti contributivi per ferie collettive

Come ogni anno, anche in questo momento di particolare crisi, resta valido il termine per inviare la richiesta di differimento dei versamenti contributivi in caso di chiusura aziendale per ferie...