Limitazioni Covid: le zone a rischio

Sulla Gazzetta Ufficiale n. 5 dell’8 gennaio 2022, è stata pubblicata l’Ordinanza 7 gennaio 2022, con la quale il Ministro della salute ha disposto:

  • il passaggio in “zona gialla” per le Regioni Abruzzo, Emilia-Romagna, Toscana, e Valle d’Aosta;
  • la conferma nella medesima zona per le Regioni Friuli-Venezia Giulia e Calabria.

Tale provvedimento produce effetti a partire dal 10 gennaio 2022 e comporta che, in tali aree si applichino le misure di cui alla suddetta “zona gialla”, nei termini di cui all’art. 9-bis, c. 2-bis del DL n. 52/2021, come da ultimo modificato dal nuovo DL n. 172/2021, che ha introdotto il C.d. Green pass rafforzato, in “zona gialla e arancione”, per la fruizione dei servizi, (tra cui quelli di ristorazione), lo svolgimento delle attività e gli spostamenti, limitati o sospesi ai sensi della normativa vigente.

Allo stato attuale, si applicano le misure previste per la:

 ZONE REGIONI
zona bianca

Basilicata, Campania, Molise, Puglia,

Sardegna e Umbria

zona gialla

Abruzzo, Calabira, Emilia-Romagna, Friuli-Venezia Giulia, Lazio,

Liguria, Lombardia, Marche, Piemonte, Sicilia, Toscana, Valle d'Aosta

Veneto, Provincia Autonoma di Trento, Provincia Autonoma di Bolzano

zona arancione  nessuna
zona rossa nessuna

Le prime tre fasce di colore, sono quelle in cui essere vaccinati o meno comporta delle differenze per quanto riguarda le restrizioni anti-contagio. Nella zona rossa, invece, le chiusure scattano per tutti, indipendentemente dal proprio status vaccinale.

Le differenze tra zona bianca e zona gialla erano già state completamente annullate quando il governo, mentre la curva dei contagi iniziava a impennarsi, ha introdotto su tutto il territorio nazionale l'obbligo di indossare la mascherina anche all'aperto. Con le nuove regole sul Super Green Pass, che dal 10 gennaio è stato ulteriormente esteso anche ad altre attività (come mezzi di trasporto, musei, alberghi, palestre, piscine, bar e ristoranti anche all'aperto) è venuta meno anche una serie di differenze che c'erano invece prima con la zona arancione. In questa fascia, però, chi è senza Green Pass non si potrà spostare fuori dal proprio Comune (a meno che non sia per salute, lavoro o necessità). Anche i non vaccinati potranno quindi uscire dal Comune, ma solo con tampone negativo: lo potranno fare, però, solo con un mezzo proprio. Per prendere un autobus o un treno, infatti, è obbligatoria la Certificazione Covid rafforzata.

L'unica altra differenza, per il momento, riguarda l'accesso ai centri commerciali (meno i negozi di alimentari, le edicole, le farmacie e i tabacchi) nei giorni festivi e prefestivi: le originali regole della zona arancione, infatti, volevano queste attività chiuse nel weekend e nei festivi e prefestivi e quindi con le nuove regole solo i possessori di Super Green Pass potranno continuare a usufruirne in questi giorni. Tuttavia, va ricordato che queste tabelle saranno aggiornate ulteriormente nei prossimi giorni: dal 20 gennaio, infatti, entrerà in vigore l'obbligo di Green Pass base anche per i servizi alla persona. Dal 1° febbraio, infine, servirà anche per gli uffici pubblici, in banca, alle poste e nei negozi e centri commerciali (escluse le attività commerciali essenziali).

Con riferimento alle principali misure adottate rispetto agli spostamenti, i servizi di ristorazione ed il commercio al dettaglio relative alle aree “bianca”, “gialla”, “arancione” e “rossa” è possibile visualizzare le FAQ disponibili sul sito del Governo al seguente link: http://governo.it

In allegato, le tabelle del governo, aggiornate all'11 gennaio, sulle nuove regole in zona bianca, gialla e arancione.

Apri l'allegato

Ultime Notizie

Collocamento obbligatorio: adempimenti con esonero più costoso da gennaio 2022

Scade il 31 gennaio 2022 il termine per la trasmissione in via telematica del prospetto informativo disabili, con il quale i datori di lavoro comunicano la propria situazione occupazionale al 31 dicembre...

Assicurazione lavoro domestico: scadenza al 31.1.2022 per assicurare l’infortu…

Il 31 gennaio 2022 scade il termine per effettuare il pagamento dell’importo annuale della polizza obbligatoria dell’assicurazione contro gli infortuni domestici (cd."assicurazione casalinghe"). È obbligato ad assicurarsi contro gli infortuni in ambito domestico...

Green pass: l’elenco delle attività per cui non sarà richiesto dal 1° febbr…

È stato firmato il 21 gennaio 2022, il Dpcm che individua le esigenze essenziali e primarie della persona per soddisfare le quali non è richiesto il possesso del Green Pass. In particolare...

Uso del contante: nuovo limite per i pagamenti cash

Il decreto fiscale collegato alla legge di “Bilancio 2020” ha ridotto il limite per l’utilizzo di denaro contante e titoli al portatore per i cittadini residenti in Italia che, dal...

Assegno unico universale: proroga al 28 febbraio e comunicazione ai lavoratori

Come già ampiamente illustrato nelle nostre precedenti circolari, sulla Gazzetta Ufficiale n. 309/2021 è stato pubblicato il decreto legislativo n. 230/2021 con il quale il Governo, ha istituito, a decorrere...

Certificazione Unica: Comunicazione riservata ai Clienti dello Studio

Gentile Cliente, anche quest’anno, il datore di lavoro, in quanto sostituto di imposta, è tenuto a rilasciare al contribuente, entro il 16 marzo 2022 la Certificazione Unica (CU) per attestare: i...

Limitazioni Covid: la mappa aggiornata delle zone a rischio

Sulla Gazzetta Ufficiale n. 11 del 15 gennaio 2022, è stata pubblicata l’Ordinanza 14 gennaio 2022, con la quale il Ministro della salute ha disposto a partire dal 17 gennaio...

Congedi paternità 2022 e altri sostegni alle lavoratrici madri: le prime istruz…

Tra le misure previste dalla legge di Bilancio ve ne sono alcune rivolte al sostegno della maternità e paternità che si affiancano all’attuazione dell’Assegno unico universale – preso in esame...

Ministero del lavoro: le raccomandazioni per l’utilizzo del lavoro agile

Con la circolare del 5 gennaio 2022, il Ministero del lavoro, a seguito del protrarsi dello stato di emergenza, raccomanda il massimo utilizzo del “lavoro agile” per le attività del...

Al via l’indennità per la disoccupazione involontaria dei lavoratori autonomi…

L’INPS, con la Circolare n. 8/2021, ha fornito le istruzioni in merito all’indennità per la disoccupazione a favore dei lavoratori autonomi dello spettacolo (ALAS) per gli eventi di cessazione involontaria intervenuti a...