Covid-19: la quarantena si riduce da 7 a 5 giorni

Con la circolare n. 37615 del 31agosto 2022, il Ministero della Salute ha aggiornato le modalità di gestione dei casi di positività al Covid-19.

Tenendo conto dell’evoluzione del quadro clinico dell’infezione SARS-CoV-2, le nuove indicazioni permettono di ridurre i tempi di isolamento e garantire un più rapido rientro sul luogo di lavoro.

Isolamento

Le persone che risultano positive ad un test diagnostico molecolare o antigenico per SARS-CoV-2 dovranno rispettare le seguenti misure.

L’isolamento potrà terminare dopo cinque giorni (a condizione che sia stato effettuato un test, antigenico o molecolare, con esito negativo, al termine del periodo d’isolamento) per i soggetti che:

  • dal primo tampone positivo siano sempre stati asintomatici;
  • dal primo tampone positivo siano stati sintomatici ma in seguito siano risultati asintomatici da almeno due giorni.

In caso di positività persistente si potrà interrompere l’isolamento al termine del 14° giorno (non più dal 21°) dal primo tampone positivo, a prescindere dall’effettuazione del test.

Contatti stretti in caso di infezione

Per le persone che sono state a contatto stretto con soggetti positivi al Covid-19 rimangono valide le indicazioni fornite dalla circolare del 30 marzo 2022, n. 19680.

Nello specifico, i soggetti dovranno rispettare il regime di auto-sorveglianza ovvero avranno l’obbligo di indossare le mascherine facciali FFP2, al chiuso o in presenza di assembramenti, fino al decimo giorno successivo alla data in cui è avvenuto l’ultimo contatto stretto.

Alla prima comparsa dei sintomi suggestivi del COVID-19 si raccomanda l’effettuazione di un test antigenico o molecolare (in caso di esito negativo e ove i sintomi persistono, il test va ripetuto al quinto giorno successivo alla data dell’ultimo contatto).

Per quanto riguarda gli operatori sanitari, invece, è richiesta l’esecuzione di un test antigenico o molecolare su base giornaliera fino al quinto giorno dall’ultimo contatto con un soggetto positivo.

Ultime Notizie

Fringe benefit fino a 3.000 euro: come deve gestire il datore di lavoro il rimbo…

Il decreto Aiuti-quater ha innalzato per il solo anno 2022 fino a 3.000,00 euro il limite entro il quale è possibile riconoscere ai dipendenti beni e servizi esenti da prelievo...

Lavoro sportivo: in Gazzetta Ufficiale le modifiche alla riforma

Con il decreto legislativo 5 ottobre 2022, n. 163, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 256 del 2 novembre 2022 è stato modificato il D.lgs. n. 36/2021 attuativo della riforma dello sport...

Fringe benefit in busta paga: come applicare la nuova esenzione fino a 3.000 eur…

Il Consiglio dei ministri, nella seduta del 10 novembre, ha approvato un decreto-legge (c.d. DL Aiuti quater) che introduce ulteriori misure a sostegno di imprese e lavoratori che, sul piano...

Nuovi congedi parentali: le novità della riforma

Con il decreto legislativo 30 giugno 2022, n. 105 sono entrate in vigore, a partire dal mese di agosto, una serie di disposizioni sul congedo di maternità, paternità e parentale...

Fringe benefit: oltre 600 euro si applica la tassazione sull’intero importo

Il superamento del limite dei 600 euro per i fringe benefit 2022 implica la tassazione ance della quota inferiore al limite stesso. L’Agenzia delle Entrate, con la circolare n. 35 del...

Una tantum 200 e 150 euro: le istruzioni Inps

L’Inps con due recenti messaggi ha fornito le indicazioni operative per la fruizione dell’una tantum, sia di 200 euro che di 150 euro, previste rispettivamente dal DL n. 50/2022 e...

Decreto Aiuti ter: procedura e fac-simile per il “Bonus 150” euro

Come anticipato nella nostra circolare del 12 ottobre 2022, il Governo ha approvato un nuovo bonus una tantum per aiutare le famiglie a contrastare gli effetti dell’inflazione e l’aumento dei...

Lavoro sportivo: nuove regole in vigore dal 2023

Dal 2023 entrano in vigore le nuove regole per i lavoratori del settore sportivo, approvate in via definitiva lo scorso 29 settembre con uno schema di decreto legislativo correttivo del D.lgs. n...

Inail: al via gli avvisi bonari per i debiti 2021

La spedizione degli avvisi bonari da parte dell’INAIL è un adempimento periodico che l’Istituto compie annualmente, prima che gli importi eventualmente non pagati vadano a ruolo. In particolare, nel mese di...

Asse.co.: concessi contributi per certificare aziende e datori di lavoro

La Regione Regione Emilia-Romagna, con delibera n. 1565 del 19 settembre 2022, ha dato attuazione a quanto stabilito dalla L.R. n. 11/2022, approvando lo schema di convenzione sottoscritto con Unioncamere...