Ferie collettive: differimento degli adempimenti contributivi

Entro il prossimo 31 maggio 2021, i datori di lavoro, che intendono differire il versamento dei contributi scadenti durante le ferie collettive del 2021, devono presentare all'INPS la relativa domanda in via telematica.

Secondo le indicazioni emanate dall'Istituo previdenziale con la Circolare n. 90/1980 "Per ferie collettive si intendono quelle che determinano la chiusura dell'azienda e la sospensione di ogni attività e di conseguenza l'impossibilità materiale di effettuare gli adempimenti contributivi nei termini di legge.

Per ferie collettive deve intendersi, secondo la normale accezione, quel periodo di riposo che l'azienda è tenuta, per legge o per contratto, a concedere ai propri dipendenti mediante chiusura dell'esercizio, dello stabilimento, fabbrica, ufficio, in tutte le sue articolazioni.".

Tale significato non viene meno, "qualora durante il periodo feriale si renda comunque necessaria la presenza di personale preposto alla manutenzione degli impianti (operai comuni o specializzati) o personale addetto a lavorazioni che si effettuino a ciclo continuo, purchè la generalità del personale rimanente non sia in servizio per fruire del periodo di riposo per ferie".

Il differimento per ferie collettive:

  • riguarda il versamento dei contributi che l'azienda avrebbe dovuto versare nel mese di chiusura;

Ad esempio: se l'azienda sospende l'attività nel mese di agosto, il giorno 16 agosto (salvo proroga estiva) non possono essere versati i contributi previdenziali relativi al mese di luglio. 

L'autorizzazione permette al datore di lavoro di versare tali contributi entro e non oltre il 16 settembre.

  • è concesso per un solo mese anche nel caso in cui le ferie siano fruite a cavallo di due mesi. In quest'ultimo caso il differimento è concesso per gli adempimenti che avrebbero dovuto effettuarsi nel mese nel quale cade la maggior parte del periodo feriale;

Ad esempio: in caso di ferie comprendenti l'ultima settimana di luglio e le prime tre settimane di agosto, gli adempimenti che possono essere differiti sono quelli relativi al mese di luglio che avrebbero dovuto effettuarsi entro il 16 agosto (salvo proroga estiva).

  • può essere concesso solamente una volta nel corso dell'anno solare se la chiusura per ferie collettive si protrae per meno di un mese, a patto che la chiusura "determini una obiettiva ed effettiva impossibilità tecnico organizzativa ad effettuare alla scadenza di legge i dovuti versamenti".
Il termine del 31 maggio entro il quale deve essere richiesta all'INPS l'autorizzazione al differimento del versamento, vale anche nel caso in cui la chiusura per ferie collettive avvenga in periodi diversi da quello estivo.

Oltre al versamento dei contributi tramite mod. F24, il differimento interessa anche la presentazione del flusso UniEmens.

Ne cosegue ad esempio che: se l'azienda sospende l'attività nel mese di agosto ed i contributi previdenziali relativi al mese di luglio vengono versati entro il 16 settembre, l'invio della denuncia UniEmens (relativa al mese di luglio) deve essere effettuato entro il 30 settembre 2021.

Richiesta telematica

Per richiedere l'autorizzazione al differimento del termine di versamento per ferie collettive è necessario utilizzare esclusivamente il canale telematico disponibile, tramite SPID, sul portale istituzionale www.inps.it. In particolare, l'invio della richiesta di autorizzazione deve essere effettuato, tramite il Cassetto previdenziale, utilizzando il Codice 445 - Richiesta differimento termine adempimenti contributivi per ferie collettive.

Versamento

Il versamento contributivo deve:

  • essere effettuato in un'unica soluzione entro il termine differito;
  • essere maggiorato degli interessi di dilazione al tasso annuo vigente al momento del pagamento dei contributi decorrenti dal giorno 20 agosto 2021;
  • essere esposto nel flusso UniEmens nell'elemento <AltrePartiteADebito> di <DenunciaAziendale>.
In particolare nell'elemento <AltrePartiteADebito> andrà indicato:
  • nell'elemento <CausaleADebito>ilcodice "D100";
  • nell'elemento <SommaADebito> l'importo degli interessi.

Ultime Notizie

GREEN PASS: come funziona e come richiederlo

È stato firmato ieri, il DPCM che definisce le modalità di rilascio della Certificazione verde digitale COVID-19 che faciliteranno la partecipazione ad eventi pubblici, l'accesso alle strutture sanitarie assistenziali (RSA) e gli spostamenti sul territorio...

Agenzia delle Entrate: Applicazione della tassazione separata per il TFM

L'Agenzia delle Entrate, con interpello 27 aprile 2021, n. 292, riferendosi agli incarichi speciali di cui all'art. 2389, c. 3, cc, ha ritenuto sufficiente, ai fini dell'applicazione del regime di...

Agenzia delle Entrate: Accesso alle dichiarazioni precompilate

L'Agenzia delle Entrate ha reso disponibili dal 10 maggio 2021 le dichiarazioni dei redditi precompilate, rendendo possibile la consultazione di tutte le informazioni inserite dall'Amministrazione finanziaria. Successivamente è prevista: per il...

Assegno Unico: al via per autonomi e disoccupati

Il Consiglio dei Ministri, nella seduta del 4 giugno scorso, ha approvato il decreto legge volto a rendere immediatamente operativa la misura dell'Assegno Unico per i nuclei familiari (v. circolare...

Rinnovato il CCNL per il settore Legno e Arredamento

Il 31 maggio 2021 tra Unital Confapi e Feneal-Uil, Filca-Cisl e Fillea-Cgil, è stato stipulato il verbale di accordo per il rinnovo del Ccnl legno, sughero, mobile, arredamento e boschivi...

Rinnovato il CCNL per il settore metalmeccanico Confapi

In data 26 maggio 2021 tra Confapi, Unionmeccanica Confapi, Fim - Cisl, Fiom - Cgil E Uilm - Uil è stato sottoscritto il verbale di accordo per il rinnovo del...

Decreto sostegni-bis: nuovi aiuti e contributi a fondo perduto

È stato pubblicato, in Gazzetta Ufficiale, il decreto legge 25.5.2021, n. 73 (c.d. Decreto Sostegni bis). Il provvedimento contiene diverse misure di aiuto per imprese, lavoratori autonomi e privati particolarmente colpiti...

Conversione "Decreto sostegni": novità e conferme

E' stata pubblicata, in data 21.5.2021, la legge n. 69/2021 di conversione, con modificazioni, del decreto legge n. 41/2021 (cd. Decreto sostegni). La legge è in vigore dal 22 maggio...

Ferie collettive: differimento degli adempimenti contributivi

Entro il prossimo 31 maggio 2021, i datori di lavoro, che intendono differire il versamento dei contributi scadenti durante le ferie collettive del 2021, devono presentare all'INPS la relativa domanda...

Smart working: proroga al 31 dicembre

La normativa sul lavoro agile emergenziale sarà prorogata al 31 dicembre 2021 anche per i lavoratori delle aziende private. La novità è contenuta in uno degli emendamenti al decreto legge...