Rinnovato il CCNL per il settore metalmeccanico Confapi

In data 26 maggio 2021 tra Confapi, Unionmeccanica Confapi, Fim - Cisl, Fiom - Cgil E Uilm - Uil è stato sottoscritto il verbale di accordo per il rinnovo del Ccnl per le lavoratrici e i lavoratori addetti alla piccola e media industria metalmeccanica, orafa e all’installazione di impianti Unionmeccanica Confapi.

Decorrenza e durata
Il nuovo accordo decorre dal 1° giugno 2021 e scade il 31 dicembre 2024.

Trasferta e Reperibilità
Ogni anno, nel mese di giugno, le Parti si incontreranno per procedere all'adeguamento dell'indennità di trasferta forfetizzata e dell'indennità oraria di reperibilità.

Classificazione dei lavoratori
A decorrere dal 1° giugno 2021, alla 1° categoria, appartengono i lavoratori che svolgono attività produttive semplici alle quali non occorrono conoscenze professionali, i quali, con decorrenza 1° ottobre 2021, dovranno essere automaticamente inquadrati nella 2° categoria.
Invece, per i lavoratori che svolgono attività manuali semplici non direttamente collegate al processo produttivo per le quali non occorrono conoscenze professionali e assunti nella 1° categoria nel periodo compreso tra il 1° giugno 2021 ed il 31 dicembre 2022, dovranno essere inquadrati nella 2° categoria con decorrenza 1° gennaio 2023.

Lavoro agile
I lavoratori agili hanno il diritto a un trattamento economico e normativo non inferiore a quello applicato ai loro colleghi che eseguono la prestazione con modalità ordinarie. Il lavoratore, durante la prestazione, deve essere contattabile e reperibile. Viene dunque recepito quanto previsto dal Dlgs 81/2017.

Trattamento economico
Le Parti, con il verbale di accordo in commento, hanno stabilito un aumento dei minimi tabellari di euro 104,00 per la categoria 5, da riparametrare per le altre categorie.
L'aumento verrà erogato in 4 tranches, così come segue:
-euro 23,00 dal 1° giugno 2021;
-euro 23,00 dal 1° giugno 2022;
-euro 25,00 dal 1° giugno 2023;
-euro 33,00 dal 1° giugno 2024.

Sanità integrativa
A decorrere dal 1° gennaio 2021 per tutti i lavoratori è prevista una contribuzione di euro 96,00 annui - pari a 8,00 euro mensili per 12 mesi – totalmente a carico azienda.

Welfare
Ogni anno, entro la fine del mese di febbraio, l'azienda mette a disposizione di tutti i dipendenti gli strumenti di welfare dal valore di euro 200,00. La decorrenza del nuovo welfare è prevista per l'anno 2022 e il valore concesso dovrà essere utilizzato entro il 31 dicembre 2022. Identico importo sarà successivamente attivato anche per gli anni 2023 e 2024 con scadenza 31 dicembre di ciascun anno di riferimento.

Una tantum quota sindacale
I sindacati stipulanti Fim, Fiom e Uilm chiedono ai lavoratori non iscritti al sindacato una quota associativa straordinaria pari a 35,00 euro da trattenere sulla retribuzione spettante al mese di novembre 2021.

Fonte: Banca dati de Il Sole 24 Ore

 

Ultime Notizie

GREEN PASS: come funziona e come richiederlo

È stato firmato ieri, il DPCM che definisce le modalità di rilascio della Certificazione verde digitale COVID-19 che faciliteranno la partecipazione ad eventi pubblici, l'accesso alle strutture sanitarie assistenziali (RSA) e gli spostamenti sul territorio...

Agenzia delle Entrate: Applicazione della tassazione separata per il TFM

L'Agenzia delle Entrate, con interpello 27 aprile 2021, n. 292, riferendosi agli incarichi speciali di cui all'art. 2389, c. 3, cc, ha ritenuto sufficiente, ai fini dell'applicazione del regime di...

Agenzia delle Entrate: Accesso alle dichiarazioni precompilate

L'Agenzia delle Entrate ha reso disponibili dal 10 maggio 2021 le dichiarazioni dei redditi precompilate, rendendo possibile la consultazione di tutte le informazioni inserite dall'Amministrazione finanziaria. Successivamente è prevista: per il...

Assegno Unico: al via per autonomi e disoccupati

Il Consiglio dei Ministri, nella seduta del 4 giugno scorso, ha approvato il decreto legge volto a rendere immediatamente operativa la misura dell'Assegno Unico per i nuclei familiari (v. circolare...

Rinnovato il CCNL per il settore Legno e Arredamento

Il 31 maggio 2021 tra Unital Confapi e Feneal-Uil, Filca-Cisl e Fillea-Cgil, è stato stipulato il verbale di accordo per il rinnovo del Ccnl legno, sughero, mobile, arredamento e boschivi...

Rinnovato il CCNL per il settore metalmeccanico Confapi

In data 26 maggio 2021 tra Confapi, Unionmeccanica Confapi, Fim - Cisl, Fiom - Cgil E Uilm - Uil è stato sottoscritto il verbale di accordo per il rinnovo del...

Decreto sostegni-bis: nuovi aiuti e contributi a fondo perduto

È stato pubblicato, in Gazzetta Ufficiale, il decreto legge 25.5.2021, n. 73 (c.d. Decreto Sostegni bis). Il provvedimento contiene diverse misure di aiuto per imprese, lavoratori autonomi e privati particolarmente colpiti...

Conversione "Decreto sostegni": novità e conferme

E' stata pubblicata, in data 21.5.2021, la legge n. 69/2021 di conversione, con modificazioni, del decreto legge n. 41/2021 (cd. Decreto sostegni). La legge è in vigore dal 22 maggio...

Ferie collettive: differimento degli adempimenti contributivi

Entro il prossimo 31 maggio 2021, i datori di lavoro, che intendono differire il versamento dei contributi scadenti durante le ferie collettive del 2021, devono presentare all'INPS la relativa domanda...

Smart working: proroga al 31 dicembre

La normativa sul lavoro agile emergenziale sarà prorogata al 31 dicembre 2021 anche per i lavoratori delle aziende private. La novità è contenuta in uno degli emendamenti al decreto legge...