Green Pass obbligatorio dal 6 agosto e proroga dello stato di emergenza

Il Consiglio dei ministri, nella seduta del 22 luglio, ha deliberato un nuovo decreto legge, recante misure urgenti per fronteggiare l'emergenza epidemiologica e per l'esercizio in sicurezza di attività sociali ed economiche.

Nello specifico, il decreto prevede:

  • la proroga - fino al 31 dicembre 2021 - dello stato di emergenza sanitaria nazionale;
  • l'individuazione di attività e ambiti accessibili solo se in possesso di Green pass;
  • nuovi criteri per la classificazione delle zone.

Proroga dello stato di emergenza

Lo stato di emergenza, per far fronte alla crisi sanitaria causata dal Covid, è stato deliberato per la prima volta dal Consiglio dei mininistri il 31 gennaio 2020. Successivamente, è stato prorogato fino al 31 luglio 2021 con il decreto "Riaperture" di aprile; adesso la proroga vige fino alla fine dell'anno.

Modalità di utilizzo del Green Pass

Sarà possibile svolgere alcune attività solamente se si è in possesso di:

  • certificazioni verdi Covid-19 (Green Pass), comprovanti l'inoculamento almeno della prima dose vaccinale Sars-Cov-2 o la guarigione dall'infezione da Sars-Cov-2 (validità 6 mesi);
  • effettuazione di un test molecolare o antigenico rapido con esito negativo al virus Sars-Cov-2 (con validità 48 ore).

Tale documentazione sarà richiesta per svolgere o accedere alle seguenti attività a decorrere dal 6 agosto:

  • servizi per la ristorazione svolti da qualsiasi esercizio per consumo al tavolo (al chiuso);
  • spettacoli aperti al pubblico, eventi e competizioni sportive;
  • musei, luoghi di cultura e mostre;
  • piscine, palestre, sport di squadra, centri benessere (anche all'interno di strutture ricettive), limitatamente alle attività al chiuso;
  • sagre, fiere, convegni e congressi;
  • centri termali, centri sociali e ricreativi, limitatamente alle attività al chiuso e con esclusione dei centri educativi per l'infanzia, i centri estivi e le relative attività di ristorazione;
  • attività di sale gioco, sale scommesse, sale bingo e casinò;
  • concorsi pubblici.

Nuovi criteri per la classificazione delle zone

Dal 1° agosto i due parametri principali saranno il tasso di occupazione dei posti letto:

  • in area medica per pazienti affetti da Covid-19;
  • in terapia intensiva per pazienti affetti da Covid-19.

Zona bianca

Le Regioni rimangono in zona bianca qualora:

  • l'incidenza settimanale dei contagi risulti inferiore a 50 casi ogni 100.000 abitanti per tre settimane consecutive;
  • si verifichi un'incidenza superiore a 50 casi per 100.000 abitaniti, la Regione resta in zona bianca se si verifica una delle due condizioni successive:
    1. il tasso di occupazione dei posti letto in area medica per pazienti affetti da Covid-19 sia uguale o inferiore al 15%, ovvero
    2. il tasso di occupazione dei posti letto in terapia intensiva per pazienti affetti da Covid-19 sia uguale o inferiore al 10%.

Zona giallla

Le Regioni passano in zona gialla qualora:

  • l'incidenza settimanale dei contagi risulti pari o superiore a 50 casi ogni 100.000 abitanti a condizione che il tasso di occupazione dei posti letto in area medica sia superiore al 15% ed il tasso di occupazione dei posti letto in terapia intensiva per pazienti affetti da Covid-19 sia superiore al 10%;
  • si verifichi un'incidenza pari o superiore a 150 casi per 100.000 abitaniti; la Regione resta in zona gialla se si verifica una delle due condizioni successive:
    1. il tasso di occupazione dei posti letto in area medica per pazienti affetti da Covid-19 sia uguale o inferiore al 30%, ovvero
    2. il tasso di occupazione dei posti letto in terapia intensiva per pazienti affetti da Covid-19 sia uguale o inferiore al 20%.

Zona arancione

Occorre che si verifichi una incidenza settimanale dei contagi pari o superiore a 150 ogni 100.000 abitanti e aver contestualmente superato i limiti di occupazione dei posti letto di area medica e terapia intensiva prevista per la zona gialla.

Zona Rossa

Una Regione viene considerata zona rossa in presenza di una incidenza pari o superiore a 150 casi per 100.000 abitanti e se si verificano contemporaneamente le seguenti condizioni:

  • il tasso di occupazione dei posti letto in area medica per pazienti affetti da Covid-19 sia superiore al 40%;
  • il tasso di occupazione dei posti letto in terapia intensiva per pazienti affetti da Covid-19 sia superiore al 30%.

Sanzioni

I titolari o i gestori dei servizi e delle attività autorizzati previa esibizione del Green pass sono tenuti a verificare che l'accesso a questi servizi e attività avvenga nel rispetto delle prescrizioni.

In caso di violazione è prevista la sanzione pecuniaria da 400,00 a 1.000,00 euro sia a carico dell'esercente che dell'utente. Qualora la violazione venga ripetuta per tre volte in tre giorni diversi, è prevista la chiusura dell'esercizio da uno a dieci giorni.

Fondo discoteche

Il decreto istituisce un fondo per il ristoro delle sale da ballo.

Prezzo dei tamponi

Il Commissario straordinario per l'attuazione ed il coordinamento delle misure di contenimento e contrasto dell'emergenza dovrà definire un protocollo di intesa con le farmacie e con le altre strutture sanitarie al fine di assicurare fin oal 30 settembre 2021 la somministrazione di test antigenici rapidi a prezzi contenuti che tengano conto dei costi di acquisto.

 

 

Ultime Notizie

Green pass: Come organizzare l’attività di controllo

Il DL 23 luglio 2021 n. 105 ha introdotto l’obbligo del Green pass per l’accesso a determinate attività, servizi ed eventi, a decorrere dal 6 agosto 2021 e fino al...

Elezioni amministrative del 3 e 4 ottobre: i permessi elettorali del lavoratore

Nei giorni 3 e 4 ottobre prossimi (domenica e lunedì) si terranno le elezioni amministrative che coinvolgeranno 1349 comuni italiani. L’eventuale ballottaggio è stato fissato per i giorni 17 e...

Green pass: obbligatorio per tutti i lavoratori

Il Consiglio dei Ministri, nella riunione del 16 settembre, ha approvato un ulteriore decreto legge che introduce misure urgenti al fine di prevenire la diffusione dell'infezione da Sars-CoV-2 mediante l'obbligo...

Mod. 770 2021: Richiesta documentale per i Clienti

Con il provvedimento del 15 gennaio, l'Agenzia delle Entrate ha approvato il modello 770/2021. Il modello deve essere utilizzato per comunicare i dati relativi alle ritenute operate dai sostitui d'imposta...

Malattia per quarantena Covid-19: l’Inps nega gli indennizzi per il 2021

Nell’ambito della normativa emergenziale Covid-19, l’art. 26, comma 1, del decreto-legge n. 18/2020 ha stabilito che il periodo trascorso in quarantena dei lavoratori dipendenti del settore privato è equiparato a...

Green Pass: obbligatorio nella mensa aziendale, ma non per lavorare

La certificazione verde Covid-19, (Green pass) è stata prevista come obbligatoria dall’art. 9 del decreto-legge n. 52/2021, inizialmente per una serie di attività funzionali agli spostamenti internazionali e poi per...

Green Pass: Controlli e sanzioni

Con la Circolare del 23 luglio scorso, abbiamo illustrato il nuovo decreto-legge, recante misure urgenti per fronteggiare l'emergenza epidemiologica e per l'esercizio in sicurezza di attività sociali ed economiche.Tale decreto...

Green Pass obbligatorio dal 6 agosto e proroga dello stato di emergenza

Il Consiglio dei ministri, nella seduta del 22 luglio, ha deliberato un nuovo decreto legge, recante misure urgenti per fronteggiare l'emergenza epidemiologica e per l'esercizio in sicurezza di attività sociali...

Chiusura dello Studio per il periodo estivo

Gentile Cliente, Le comunichiamo che le sedi di Aemilia Worknet rimarranno chiuse per ferie da sabato 14 a domenica 29 agosto ad eccezione della sede di Lido degli Estensi che sarà...

Rimborso 730/2021: con la scadenza del 30 settembre si allungano i tempi per i c…

Per i datori di lavoro le operazioni di conguaglio da modello 730 non inizieranno più da un periodo di paga predeterminato (con le retribuzioni di luglio), ma si collocheranno in...